“La fine dei vandalismi” e “A caccia dei sogni” di Tom Drury

Bentrovati amici lettori!

Oggi parliamo dei primi due capitoli della trilogia di Grouse Country di Tom Drury edito, in Italia, da NNEditore e tradotto magistralmente da Gianni Pannofino.

Il primo volume si intitola La fine dei vandalismi.

Un titolo evocativo di un cambiamento e verso l’età adulta a cui i vari personaggi tendono. Un romanzo in cui non succedono grandi cose ma in cui è importante soffermarsi sulle descrizioni e sugli stati d’animo che portano i personaggi ad evolvere. Circa una sessantina i personaggi che ci accompagnano in queste pagine, ma i protagonisti sono Dan, lo sceriffo della cittadina di Grafton, che durante le donazioni di sangue incontra Luise Darling, moglie di un poco di buono di nome Tiny (Charles). Il rapporto tra Luise e Tiny arriverà a rompersi definitivamente e la donna accetterà la corte di Dan trovando quella serenità e quel senso di protezione che le era sempre mancato.

In questo romanzo Drury racconta un’America smarrita, schiava delle abitudini e dei ruoli pre fissati.

Secondo capitolo è, invece, A caccia dei sogni.

Incentrato sulla figura di Tiny, ora si fa chiamare Charles, che avevamo lasciato in partenza per la California. Nel lasso di tempo di un week-end ci viene mostrato il suo maturare e la ricerca di una famiglia che forse gli era sempre mancata da bambino. Ora ha una moglie e due figli: uno suo di sangue l’altra figlia avuta dalla moglie in giovane età e che ha dovuto subire un passato di orfanotrofio e famiglie affidatarie. Tiny cerca di recuperare, dalla moglie del pastore, il fucile che nel 1967 il suo patrigno gli aveva lasciato. Una famiglia in cui l’unico componente felice è il piccolo Micah: la madre scapperà da una vita di responsabilità e Tiny, sorprendentemente, riuscirà ad essere un padre amorevole e presente.

Drury in entrambi i romanzi racconta la quotidianità di un qualsiasi paese in un qualsiasi stato del mondo in cui tutti sanno tutto e dove drammi e felicità si mescolano dando vita a quell’alternanza che è il nostro vivere giorno per giorno.

Non so dirvi quando uscirà il terzo volume, ma sono curiosa di leggerlo perchè pur non essendo una grande amante delle descrizioni ho trovato che queste fossero necessarie per capire ancora di più la storia. Come se senza il racconto ne avrebbe perso.

Vi lascio i link per acquistarli direttamente su Amazon qui sotto:

———> La fine dei vandalismi

———> A caccia dei sogni

Vi ricordo che partecipo al programma di affiliazione di Amazon. Acquistare da questo link a voi non costa niente, però mi aiuta a crescere un pochino di più e a darvi sempre contenuti di qualità.

Fatemi sapere se lo avete letto, se avete intenzione di leggerlo e cosa ne pensate.

Ricordatevi di seguirmi su Instagram (paolacalefato) e Facebook (MyPoBlog) per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture.

Condividete se vi è piaciuto e iscrivetevi al blog per il prossimo articolo!

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

A presto amici lettori!

Annunci
Paola Calefato

Una risposta a "“La fine dei vandalismi” e “A caccia dei sogni” di Tom Drury"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...