“La sovrana lettrice” di Alan Bennet

Buongiorno amici lettori!

Nel giorno del mio compleanno vi parlerò di un’opera brevissima ma che mi ha conquistata: mi riferisco a La sovrana lettrice di Alan Bennett edito da Adelphi.

Non si mette la vita nei libri. La si trova.

La regina Elisabetta, famosa per non essere una donna dalle mille parole, scopre i libri, l’amore per la letteratura e decide di contagiare anche tutte le persone che incontra: dai capi di stato, alla servitù finendo con una regina annoiata dai suoi doveri regali e desiderosa di leggere tutto il tempo.

Un libro divertente e intelligente: dai siparietti con le dame di compagnia a quello con il presidente francese tutti i dialoghi sono verosimili e ironici. Un libro pungente su come leggere possa davvero aprire la mente delle persone e ampliare i punti di vista. Brevissimo come romanzo ed emerge anche la grande esperienza di Bennett nel teatro.

Se dovessi definire quest’opera in una parola oserei brillante: con intelligenza e una maestria unica l’autore compone la trama come un percorso psicologico in cui si mostra come la regina grazie ai libri cambia totalmente il suo modo di porsi e dialogare.

Un libro sui libri che lascia di sasso grazie al colpo di scena finale che sancisce irrimediabilmente il genio di Bennett.

Lo stile della scrittura è molto teatrale: i continui dialoghi e “siparietti” rendono l’opera facile e piacevole da leggere e danno l’idea di essere spettatori silenziosi all’interno della trama.

Consigliato un po’ a tutti, lo trovo davvero un libro apprezzabile da ogni buon lettore.

Avete letto altro di questo autore? Fatemelo sapere!

Come sempre vi lascio qui il link Amazon e quello Ibs (acquistando da questi link io riceverò una piccola commissione che a voi non costerà niente).

Vi ricordo che per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture basta seguirmi su Instagram, su Facebook e su Twitter. Ve lo consiglio perchè presto arriveranno tanti libri e tante novità.

Annunci
Paola Calefato

2 risposte a "“La sovrana lettrice” di Alan Bennet"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...